Nascono le CLAP – Padova! Camere del Lavoro Autonomo e Precario | Primi appuntamenti 18 e 25 febbraio

clap logoNel corso degli ultimi anni il concetto di precarietà – e il ruolo che esso assume all’interno delle nostre vite – è radicalmente mutato. Per anni quel termine identificava una specifica condizione lavorativa e di vita, propria delle giovani generazioni che al termine del loro ciclo formativo si affacciavano al mondo del lavoro. Una condizione caratterizzata da minori diritti e garanzie, ma accompagnata dalla prospettiva di veder regolarizzata la posizione lavorativa, dopo un periodo di tempo più o meno lungo. La precarietà conservava dunque dei limiti, spaziali e temporali, che permettevano di distinguere tra lavoro stabile e precario, tra precari e garantiti, tra occupazione e disoccupazione. Con l’arrivo della crisi e l’approvazione degli ultimi provvedimenti in materia di lavoro tali distinzioni non sono più significative, perchè quei limiti sono definitivamente saltati: oggi la precarietà è diventata la dimensione esistenziale di milioni di soggetti, interessa indistintamente nuove e vecchie generazioni ed invade ogni ambito della vita, non aprendo a nessuna prospettiva differente. Questo peggioramento strutturale delle condizioni di vita è accompagnato da una profonda crisi delle rappresentanze sindacali. Il risultato è che ad oggi milioni di soggetti non godono di nessuna tutela e si trovano ad affrontare, in uno stato di solitudine ed isolamento, una quotidianità totalmente esposta al ricatto della precarietà. Il progetto delle CLAP – Padova, che prende le mosse dall’omonima esperienza romana nata nel 2013, si colloca in questo contesto e si pone l’ambizioso obiettivo di individuare nuove forme di auto-organizzazione e sindacalizzazione dal basso, che sappiano rispondere alle esigenze e ai bisogni delle variegate figure del lavoro contemporaneo. In particolare, ci rivolgiamo a tutt* i lavoratori e le lavoratrici saltuari/ie, ai ricercatori e alle ricercatrici, ai/alle disoccupat*, agli/alle stagist*, ai/alle tirocinanti, alle partite iva con salari da fame, ai lavoratori e alle lavoratrici in nero e più in generale a tutt* coloro che ogni giorno vedono calpestati i loro diritti. Ci rendiamo ovviamente conto di quanto queste figure siano diverse tra loro, ma ci sono almeno due elementi che le uniscono: da un lato la dinamica di sfruttamento della quale sono vittima, dall’altro la totale assenza di diritti e l’impossibilità di accesso al welfare. Siamo convinti che partire da ciò che ci accomuna sia l’unico modo per rispondere all’attacco frontale che ogni giorno viene portato alle nostre vite. Dobbiamo unire le forze, metterci in gioco in prima persona, prendere in mano le nostre esistenze e individuare tutt* assieme, in una dimensione di cooperazione e solidarietà, le traiettorie da percorrere. Solo così avremo la capacità di far sentire la nostra voce, e di mettere al centro della nostra rivendicazione la richiesta di salari più alti, di nuovi diritti e di un sistema di welfare all’altezza dei tempi, che garantisca a tutt* una casa in cui abitare e un reddito di base incondizionato. CLAP – Padova troverà casa negli spazi del BiosLab, dove oltre a noi troverai professionist* qualificat* in grado di fornirti consulenza fiscale, previdenziale e legale e darti il supporto necessario per affrontare, anche da un punto di vista vertenziale, i problemi che incontri sul tuo posto di lavoro. //Ci trovi ogni 1° e 3° Giovedì del mese dalle 18:00 alle 20:00 c/o BiosLab – Via Brigata Padova, 7 – Padova //A partire dal 3 marzo 2016 //Per info e appuntamento padova@clap-info.net | FB: CLAP – Padova www.clap-info.net | TW: CLAP_Padova
 

Giovedì 18 febbraio 2016 ore 17:30

Inaugurazione CLAP-Padova e Presentazione del libro “Libertà e Lavoro dopo il Jobs Act” libertà e lavoro dopo jobs act copertinaIl Jobs Act, nel quadro della crisi economica e dell’ormai consolidato modello di sviluppo neo-liberista, formalizza in termini legislativi nuove forme di sfruttamento, cercando di imporre un radicale sbilanciamento dei rapporti di forza tra lavoratore e datore di lavoro a favore di quest’ultimo. In occasione dell’inaugurazione delle CLAP, Camere del Lavoro Autonomo e Precario – Padova, a partire dalla presentazione del recente libro di Giuseppe Bronzini e Giuseppe Allegri “Libertà e lavoro dopo il jobs Act”, insieme agli autori del libro, a Giso Amendola (Euronomade) e agli attivisti delle CLAP – Roma, cerchiamo di mettere a fuoco le novità giuridiche, ma anche discorsive e simboliche, presentate dall’applicazione del Jobs Act, tentando immaginare e costruire (a partire proprio dalle CLAP) forme innovative di sindacalismo sociale, di rivendicazione e di mobilitazione diffusa sul terreno del lavoro. Con gli autori Giuseppe Allegri e Giuseppe Bronzini Introduce e modera: - Omid Firouzi, CLAP – Camere del Lavoro Autonomo e Precario, Padova Ne discutiamo con: - Giso Amendola, Euronomade - Emiliano Viccaro, CLAP – Camere del Lavoro Autonomo e Precario, Roma [Vai all'evento Facebook]

Giovedì 25 febbraio 2016 ore 19:00

CLAP – Camere del Lavoro Autonomo e Precario, Padova e SLIP – Sportello del Lavoro Indipendente e Parasubordinato presentano: LIBERA CARTA Carta dei diritti e dei principi del lavoro autonomo e indipendente (Coalizione 27F) libera carta coalizione 27fLavoro autonomo, partite IVA, “atipici”, indipendenti, freelance. La frammentazione delle forme contrattuali e l’assenza di diritti e welfare universali pongono con urgenza la necessità di trovare forme di ricomposizione e rivendicazione comuni alle lavoratrici e ai lavoratori precari/e. Mentre il Governo cerca di correre ai ripari con la proposta di uno Statuto del lavoro autonomo e la CGIL presenta una Carta dei diritti universali del lavoro, la “Coalizione 27 Febbraio”, che riunisce venti associazioni del lavoro autonomo e indipendente, sta elaborando una bozza di una Libera Carta delle pretese e dei diritti dei lavoratori autonomi e dei freelance: un testo aperto e partecipato dai soggetti reali che vivono materialmente la condizione di instabilità lavorativa ulteriormente esacerbata dal Jobs Act. La Libera Carta è ora in tour: dopo Milano, Napoli e Roma approda a Padova il 25 Febbraio presso il BiosLab, dove il 3 Marzo aprirà la terza sede nazionale delle Camere del Lavoro Autonomo e Precario. Insieme a Slip – Lo Sportello del Lavoro Indipendente e Parasubordinato di Adl Cobas discuteremo di diritti e welfare, fiscalità e lavoro subordinato, lotte comuni e alleanze da costruire in vista della discussione in Parlamento dello Statuto proposto dal governo prevista per il mese di Marzo. A problemi comuni dobbiamo trovare soluzioni comuni. Incrociamo le lotte! Parteciperanno: Luca Dall’Agnol, SLIP – Sportello del Lavoro Indipendente e Parasubordinato Caterina Peroni, CLAP – Camere del Lavoro Autonomo e Precario, Padova Roberto Ciccarelli, Stampa Romana – Coalizione 27F Francesco Raparelli, CLAP – Camere del Lavoro Autonomo e Precario, Roma Giancarlo Garna, direttivo nazionale Associazione Nazionale Archeologi Nicola Chiarini, Re:fusi – giornalisti veneti freelance Francesca Bettocchi, MGA – Mobilitazione Generale degli Avvocati Coordinamento Delle Ricercatrici e dei Ricercatori non Strutturat*
Taggato , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.