Sindacalismo sociale e pratiche di resistenza nella giungla della precarietà. Incontri di autoformazione verso l’apertura delle CLAP Padova.

clapNegli ultimi anni abbiamo assistito ad un profondo mutamento nella composizione del lavoro. Frammentazione, precarizzazione, atomizzazione, impoverimento sono oggi elementi distintivi del mercato del lavoro, soprattutto per le giovani generazioni. In questo quadro le vecchie forme sindacato sono risultate del tutto inadeguate ed incapaci di cogliere bisogni e desideri di lavoratori e lavoratrici. È a partire da questi elementi che abbiamo iniziato a sperimentare nuove forme e nuove pratiche di sindacalizzazione e a ragionare sul concetto stesso di sindacalismo sociale, immaginato come un nuovo modo di fare sindacato che parla a tutt* quei lavoratori e quelle lavoratrici precar* e autonom* che nella giungla della precarietà sono stat* abbandonat* a sé stess*, se non isolat*. Nel corso del processo dello sciopero sociale ci siamo confrontati con alcune esperienze, che a partire da queste necessità hanno tentato di elaborare proposte progettuali sui temi del lavoro e della sindacalizzazione sociale. Continue reading

Il movimento è finito, viva il movimento!

editorialeSiamo abituati a guardarci indietro solo e soltanto per trovare nuove traiettorie future e così vogliamo fare anche per quanto riguarda quello che è accaduto in piazza il primo maggio. Per noi Milano rappresenta un punto di rottura che ci fa interrogare complessivamente su cosa voglia dire essere e fare “movimento” in Italia e nel farlo non possiamo che andare oltre all’analisi di singoli fatti. Non è certo qualche auto bruciata a turbarci, in ballo c’è qualcosa di molto più complesso e importante. Alcuni mesi fa, intorno a un ricco dibattito sui rapporti tra i movimenti e l’ipotesi di una possibile proiezione “verticale” delle istanze, qualcuno sottolineava la crisi o addirittura la fine dei movimenti per come li abbiamo conosciuti negli ultimi 15 anni. Sapevamo che la May Day ci avrebbe dato dei segnali in questo senso. I segnali sono arrivati, e ci sembrano inequivocabili. Continue reading

Quello che sei per me. Pensieri sparsi dal Bios su di un anno straordinario.

senza-bios2"C'è sempre qualche cosa in più che posso fare, sempre troppo poco nella strada radicale, ma se finisco un giorno solo come un cane abbandonato avrò fatto il mio e non sarò mai un disperato"

Abbiamo deciso di concludere l'anno condividendo con tutt* quell* che ci hanno sostenuto alcune riflessioni su quello che, per noi, è stato un anno straordinario. Ci sentiamo infatti fortemente trasformati da un anno intenso e complesso in cui abbiamo messo in gioco tutte le nostre vite per provare a riconquistarci il sogno di avere uno spazio in cui poter costruire, sedimentare e organizzare il nostro insopprimibile desiderio di lottare per trasformare le nostre vite e di quelli che vivono in una città che pareva rassegnata ad un futuro fatto di solitudine, silenzio e povertà. Continue reading

10.12 – Assemblea PCA – Laboratorio padovano per lo sciopero sociale @Liviano

manif assemblea 10Il 12 dicembre è giorno di sciopero generale. La CGIL - assieme alla UIL – in occasione dell'approvazione della legge delega del Jobs Act, rispolvera questo strumento nel tardivo tentativo di riaprire gli spazi di concertazione che il governo Leopoldino ha chiuso. Nonostante questo aspetto, sarà una giornata di lotta e una buona occasione per gli Strikers che hanno riempito le piazze con forme nuove e con quel linguaggio precario, meticcio ed urbano in occasione dello Sciopero Sociale,di tornare protagonisti. Continue reading

Il #14N e la gioia di lottare

strikzzNon è stato facile in questi giorni così intensi e frenetici trovare il tempo per riflettere e per elaborare fino in fondo lo scossone che il #14N ha prodotto nelle dinamiche politiche del paese, a diversi livelli e con molteplici questioni che a nostro avviso da qui in avanti dobbiamo mettere al centro delle nostre discussioni. Ci proveremo, consapevoli della parzialità che alcune interpretazioni potrebbero esprimere in questo momento storico complesso e mutevole. Continue reading

Un reddito di base incondizionato ed europeo per continuare a lottare

Milano, soldi e inflazione -  crdi seguito il nostro contributo alla discussione che si terrà a Roma in questo fine settimana. Qui il testo di presentazione e il programma della tre giorni.

Una delle maggiori difficoltà che i movimenti hanno avuto negli ultimi anni in Italia è a nostro avviso legata all'incapacità di mettere in relazione diretta una elaborazione teorica innovativa e conflittuale con i processi di vita che le persone affrontano in quest'epoca di profondi e repentini cambiamenti.

Riteniamo utile, allora, ripartire da cosa significa per noi vivere oggi nel capitalismo europeo. In questo caso, quel "noi" assume un duplice significato: se da un lato vuole caratterizzare le soggettività giovani, strutturalmente precarie, dall'altro rappresenta quella composizione che si è costituita attorno -e ne è stata protagonista- ai processi insorgenti nei luoghi della formazione,  e che oggi risulta tra i grandi assenti dal panorama politico di movimento e non solo.

Continue reading