21.04 – Addio alle Armi: tra traffici, industrie e nuove forme di conflitto

addioarmiorizzsecondo incontro del ciclo seminariale "Cartografie Subalterne: sguardi postcoloniali su confini, conflitti e traiettorie insorgenti" (link al programma completo)

Circa 875 milioni di armi da fuoco piccole e leggere destinate ad uso civile, nel mondo. Circa 526.000 le persone uccise da queste armi, di cui l'80% perde la vita al di fuori di scenari di conflitti armati. In aggiunta, un numero incalcolabile di feriti e vittime delle conseguenze indirette della violenza armata: fame, povertà, carenza di cure sanitarie, emigrazioni ecc.

Continue reading

Padova – 1 marzo – Oltre 300 in piazza contro confini e precarizzazione!

1 marzo img1Ieri 1 marzo, giornata di mobilitazione contro confini e precarizzazione promossa dalla Transnational Social Strike Platform migliaia di perone sono scese in piazza in moltissime città d’Europa. A Padova, la giornata si è articolata in due momenti. Nel pomeriggio un incontro di autoformazione all'università che a partire dai fatti di capodanno a Colonia ha permesso di mettere in luce il nesso tra razzismo e sessismo, utilizzato nel discorso pubblico per inferiorizzare e demonizzare i migranti provenienti da paesi a maggioranza musulmana, nonché per alimentare l'islamofobia e giustificare le guerre e i respingimenti dei/lle migranti. Continue reading

02.03 – DENTRO LA GUERRA / LA GUERRA DENTRO – Confini, Conflitti e Resistenze alle porte d’Europa

2marzoh 17.30 @ aula B1 Ca' Borin, via del santo, 24 - Nel percorso di mobilitazione attorno alla giornata europea del 1 marzo che vedrà il suo culmine nella manifestazione regionale di sabato 5, invitiamo tutti e tutte a partecipare ad un momento di approfondimento che sappia rimettere al centro dei nostri percorsi il tema della guerra, per immaginare assieme quali iniziative mettere in campo per porre fine ad ogni intervento militare. Continue reading

05.03 – Padova – Manifestazione regionale per i diritti di tutt*!

manif 5 marzo diritti webIl 5 marzo è convocato un corteo regionale per dare visibilità e condensare la specificità di ogni lotta in piedi nei nostri territori, tenendo assieme le parole d’ordine della dignità sul lavoro, del reddito, dell’antirazzismo, contro guerre e devastazione, per l'ambiente ed uno sviluppo sostenibile e contro la criminalizzazione delle lotte sociali. A partire dai blocchi e dagli scioperi dei facchini del Prix e dalla determinazione della lotta delle lavoratrici della Nek di Monselice, in questo corteo si vuole dare centralità alla richiesta di un welfare che liberi dalla schiavitù del lavoro e dalla povertà, ossia dalla condizione universale di precarietà che riguarda, a modo loro, dai migranti agli italiani. Contro la guerra, i bombardamenti ed un sistema che produce milioni di profughi, ula situazione bellica attuale alle porte dell’Europa, con tutte le ricadute all’interno del nostro continente. Continue reading

30.11 – Parigi, il terrore e la guerra

parigi

tratto da discpadova.it

ore 17.30 – A distanza di due settimane, benché ancora scossi, sentiamo l'esigenza di discutere insieme degli attentati parigini, decomporre i molteplici piani della vicenda e analizzare la concatenazione di reazioni messe in moto: dalla criminalizzazione xenofoba dei flussi migratori alle paranoie securitarie e le conseguenti restrizioni della libertà personali, passando per il bellicismo che permea il dibattito pubblico e gli interessi dell'industria militare.

Continue reading