02.03 – DENTRO LA GUERRA / LA GUERRA DENTRO – Confini, Conflitti e Resistenze alle porte d’Europa

2marzoh 17.30 @ aula B1 Ca' Borin, via del santo, 24 - Nel percorso di mobilitazione attorno alla giornata europea del 1 marzo che vedrà il suo culmine nella manifestazione regionale di sabato 5, invitiamo tutti e tutte a partecipare ad un momento di approfondimento che sappia rimettere al centro dei nostri percorsi il tema della guerra, per immaginare assieme quali iniziative mettere in campo per porre fine ad ogni intervento militare. Continue reading

13.10 – Presidio in solidarietà con i popoli della Turchia

turchiaPRESIDIO CITTADINO sotto la Prefettura di Padova 13 ottobre 2015 h 18.00 Condannando fermamente l'attentato dello scorso sabato 10 ottobre, avvenuto ad Ankara durante una manifestazione organizzata dai sindacati e dalle organizzazioni della società civile in Turchia per la pace e la libertà, aderiamo anche da Padova all'appello alla mobilitazione raccolto da tantissime città a livello nazionale e internazionale. Il bilancio è di 128 vittime e di 516 feriti. Rompiamo il silenzio e scandiamo a gran voce i nomi dei mandatari del massacro di Ankara, responsabili di continui attacchi e violenze al processo di pace e riconoscimento dei diritti del popolo kurdo. I mandanti sono Recep Tayyip Erdogan, il partito dell’AKP e lo Stato turco. Continue reading

AperiEstate Bios! – Discutiamo sulle elezioni in Turchia con Alessandro De Pascale

pascaleDomenica 7 giugno si sono svolte, sotto i riflettori dei media internazionali, le elezioni per rinnovare il parlamento in Turchia. In molti si aspettavano la riconferma del partito del presidente Erdogan che, conquistata la maggioranza assoluta, avrebbe potuto assicurarsi un potere ancora maggiore avviando la riforma presidenzialista. Ma questa volta i piani del “Sultano” sono saltati e la recente tornata elettorale ha visto il suo AKP perdere circa il 10% dei consensi e l'ascesa della neonata formazione dell'HDP (Partito democratico del popolo) che è riuscita a sfondare la più alta soglia di sbarramento del continente aggiudicandosi ben 81 seggi. Questo risultato rientra anche in parte nell'onda lunga delle mobilitazioni del 2013 a Gezi Park, con le quali condivide diverse tematiche e parole d'ordine così come, sopratutto, delle grande resistenza che la popolazione del Rojava sta dimostrando da molti mesi nella lotta contro l'ISIS e per l'autodeterminazione dei curdi (senza dimenticare l'importante fattore del voto di protesta anti-Erdogan) In una Turchia sempre più europea, questo risultato si inserisce direttamente nei processi di cambiamento quali quello greco e spagnolo. Quale saranno le mosse di Erdogan dopo questo risultato? Quale incidenza avrà l'HDP come amplificatore delle istanze democratiche del Rojava e di Gezi Park? In che modo è stato possibile sconfiggere la repressione, la censura e i paventati brogli elettorali? Di questo e molto altro discuteremo con il giornalista freelance Alessandro De Pascale, tornato recentemente in Italia dopo aver preso parte ad una spedizione di osservatori internazionali proprio per le elezioni del 7 giugno.

Venerdì 19 giugno ore 18:00 @BiosLab (Via Brigata Padova 5, 7, 9)

25.03 – Rojava Calling. Testimonianze da Kobane e apertura centro di raccolta fondi

rojavacallingore 18.30 - A quasi due mesi dalla liberazione della città di Kobane, accerchiata e assediata per oltre 130 giorni, la situazione umanitaria per il popolo curdo resta ancora emergenziale. Per questo è fondamentale non distogliere lo sguardo dopo la liberazione della città di Kobane e restare sempre attivi nel monitorare, narrare contribuire alla creazione di un nuovo modo di vivere che la popolazione curda sta sperimentando ormai da anni.

Continue reading