15.11 – Il Comitato Palestro 30 e Lode in piazza per il trasporto pubblico

Palestro 30 e lode(di Palestro 30 e Lode) Dopo i diversi momenti di discussione di quartiere in tema di tagli alle linee e di modifiche degli orari degli autobus, dopo avere contribuito ad avviare il percorso “Padova si Muove”, espressione dei diversi comitati nati in città, abbiamo deciso di organizzare un appuntamento pubblico per chiedere a gran voce una maggiore efficienza del trasporto cittadino, che deve tornare ad essere un servizio pubblico! Continue reading

09.05 – JOKES ACT! Grand Cabaret!

jokesactOccupy Circus presenta Jokes Act Gran Cabaret! Da mesi è diventato fisso e attraversato l'appuntamento con Occupy Circus, palestra di giocoleria libera e gratuita, che si tiene ogni mercoledì negli spazi del Bios Lab. Decine di artisti di strada, esperti o alle prime armi, hanno attraversato la palestra mostrando l'importanza che ha per il quartiere e la città l'esistenza di uno spazio aperto e vissuto in grado di valorizzare soggetti e pratiche spesso stigmatizzate in questa città. Continue reading

14.12 – Spazio al Quartiere!

quartiere1Dopo il successo della prima edizione di domenica 9 novembre, molto partecipata, il BiosLab torna ad aprire gli spazi al quartiere e alla città per la seconda edizione di una giornata di socialità, musica, cultura. Vi aspettiamo per condividere e confrontarci su nuove proposte e idee da realizzare insieme. E’ da quasi due anni che noi ragazzi e ragazze del Laboratorio Bios viviamo e attraversiamo il quartiere Palestro, un quartiere che amiamo non solo perchè ci ha sempre accolti a braccia aperte e ci ha permesso di iniziare a costruire progetti sociali e culturali, ma soprattutto perché è un quartiere nel quale ci sentiamo veramente a casa. Continue reading

09.11 – Spazio al Quartiere

manifE' da quasi due anni che noi ragazzi e ragazze del Laboratorio Bios viviamo e attraversiamo il quartiere Palestro, un quartiere che amiamo non solo perchè ci ha sempre accolti a braccia aperte e ci ha permesso di iniziare a costruire progetti sociali e culturali, ma soprattutto perché è un quartiere  nel quale ci sentiamo veramente a casa. Un quartiere dalla composizione variegata, che vede la convivenza ravvicinata di persone di generazioni diverse (studenti, famiglie e anziani) ma anche di etnie e culture diverse, con percorsi ed esperienze differenti nel mondo del lavoro (lavoratori salariati, disoccupati, lavoratori autonomi e precari) e nel tessuto sociale cittadino. Continue reading