Error 404: Democracy not found – Pisa, violente cariche sui manifestanti. Complici con i compagni e le compagne di Pisa

fsocietyOggi a Pisa, centinaia di persone hanno dato vita ad una grande giornata di mobilitazione per contestare il primo minstro Renzi che sarebbe dovuto esser presente alle celebrazioni dell'InternetDay, in occasione dell'anniversario della prima connessione alla rete Internet da parte dell'Italia, avvenuta 30 anni fa proprio a Pisa. Rete Internet – e più in generale tutto il campo delle tecnologie e delle innovazioni – che troppo spesso viene considerata come buona in se, senza problematizzare i controlli, gli interessi, le forti limitazioni e la continua privatizzazione e messa a valore dei contenuti prodotti dall'intelligenza collettiva messa on-line.

Continue reading

10.03 – “Un fiume di odio – attraversare la corrente di ruspe, sangue e violenza”

fiumeodioNegli ultimi anni nel nostro paese, e in tutta Europa, le difficili condizioni sociali manifestatesi a partire dalla crisi finanziaria globale e tutte le conseguenze quali disoccupazione, tagli al welfare, emergenze umanitarie globali hanno reso terreno fertile alla nuova espasione dei fascismi sotto molteplici forme. A suon di populismi, performance accattivanti ma prive di contenuti, bufale e semplici slogan la marea neroverde sta riconquistando visibilità e consensi sia a livello politico istituzionale sia a livello di pensieri, pratiche, cornici discorsive quotidiane e comuni. Di questo e altro narrano Valerio Renzi e Giuliano Santoro che abbiamo voluto invitare insieme a presentare i loro ultimi lavori usciti per Edizioni Alegre: rispettivamente “La politica della ruspa” e “Al palo della morte”. Entrambi gli autori indagano profondamente le radici dell'odio, della xenofobia e della violenza descivendone crudemente gli effetti.

Continue reading

05.05 – Padova – 2000 in corteo contro Buona Scuola e Buona Università di Renzi

20150505_111821Oggi, 5 maggio, tutto il mondo della formazione ha fermato le proprie attività quotidiane di studio, insegnamento e ricerca per riversarsi nelle piazze di tutto il paese. Oggi in migliaia hanno aderito allo sciopero generale finalmente indetto per contestare  la riforma della cosiddetta “buona scuola” proposta dal governo Renzi ed i famigerati test INVALSI. Continue reading